Prima Conferenza sul Turismo Montano, quali saranno gli effetti dei cambiamenti climatici?

Sabato 12 marzo alle ore 15 Casa delle Regole di Cortina, l’evento promosso da ANEF, l’Associazione nazionale esercenti funiviari

Belluno, 9 marzo 2016 – Quali saranno gli effetti dei cambiamenti climatici sul turismo montano? E’ questo il tema dell’evento che ANEF, l’Associazione nazionale esercenti funiviari, con la collaborazione di Confindustria Belluno Dolomiti organizza nell’ambito dei Giochi Europei Invernali dello Sport d’Impresa 2016 in programma a Cortina. Si tratta della Prima Conferenza sul Turismo Montano, dal titolo “Montagna: quale futuro?”. L’obiettivo è di discutere, insieme a tutti gli operatori del sistema montagna, come valorizzare al massimo un territorio che copre un terzo dell’Italia e che deve coniugare il benessere socio economico, nell’interesse dello sviluppo turistico e nel  rispetto dell’ambiente e dei residenti. L’appuntamento è per sabato 12 marzo  alle ore 15 nella storica sede della Casa delle Regole di Cortina.

«In questa conferenza – dichiara Valeria Ghezzi, presidente di Anef – abbiamo deciso di affrontare un tema fondamentale come l’impatto dei cambiamenti climatici sul turismo montano, ovviamente con particolare riferimento alla stagione invernale, che quest’anno si è peraltro contraddistinta per la scarsità di precipitazioni nevose e per le temperature insolitamente alte. Con un esperto del clima del Cnr cercheremo di capire che cosa succederà e quindi che cosa dobbiamo aspettarci nell’immediato futuro, nella consapevolezza che, in queste situazioni, gli sforzi, prima di tutto economici, delle società degli impianti di risalita per l’innevamento delle piste sono sempre maggiori e vanno comunque a beneficio dell’intero sistema economico delle località montane. Gli effetti dei cambiamenti climatici rendono perciò ancora più urgenti misure a sostegno delle nostre società, asse portante e imprescindibile del turismo delle terre alte».

All’incontro interverranno, tra gli altri,  il sindaco di Cortina Andrea Franceschi, il Presidente di Confindustria Belluno Luca Barbini, l’Assessore al Turismo e alle Politiche montane  della Regione Veneto Federico Caner, la Presidente della Provincia di Belluno Daniela Larese Filon, il Deputato del Parlamento Italiano Roger De Menech, la Presidente di Anef Valeria Ghezzi, il Presidente di Federturismo Renzo Iorio, Franco Brevini Professore dell’Università di Bergamo e Stefano Bonini Direttore dell’Osservatorio Turistico della Montagna.  Alla Tavola Rotonda moderata da Giacomo Crosa parteciperanno Francesco Anglani Partner di Bonelli Erede e Segretario Generale dell’Associazione Antitrust Italiana, Paolo Bonasoni Primo ricercatore del CNR di Bologna, Gherardo Manaigo  Presidente del Distretto Turistico Dolomiti Bellunesi, Renzo Minella Presidente Anef Veneto e Salvo Spinella Tesoriere Csain.

I GIOCHI – Cortina e le Dolomiti bellunesi dichiarate dall’Unesco patrimonio dell’Umanità quest’anno faranno da cornice alla competizione europea dei Giochi invernali dello Sport d’Impresa giunta alla tredicesima edizione.

La manifestazione, in programma dal 9 al 13 marzo, porterà nella conca ampezzana  i dipendenti delle maggiori aziende europee appassionati di sport invernali che potranno cimentarsi nelle classiche discipline alpine quali sci, sci di fondo, hockey su ghiaccio e snowboard  e anche, novità di quest’anno,  in quelle come il curling,  il ciclismo sulla neve, le ciaspole e il calcio a cinque indoor.

Un evento dal notevole potenziale sociale, culturale, sportivo e turistico che vede protagonista la montagna bellunese con una località di prestigio che nel 1956  è stata sede della VII edizione dei Giochi Olimpici invernali,  e che rappresenta un’occasione di incontro,  scambio di esperienze e valori  tra tutti gli attori del sistema industriale europeo in un’ottica di crescita e arricchimento.